Scegliere la giusta stampante per il proprio ufficio

Anche nell’era digitale si continua ad usare regolarmente le stampanti per realizzare su carta tanti progetti importanti: vediamo come scegliere correttamente una periferica ideale ai propri bisogni.

La stampante: ponte tra il mondo digitale e cartaceo

Nonostante la digitalizzazione in corso abbia rivoluzionato notevolmente le abitudini lavorative – ma non solo quelle – di milioni di persone, la stampante continua ad essere una periferica particolarmente ricercata e rientra indubbiamente tra quegli strumenti elettronici per l’ufficio che non mancano mai in azienda, giacché permette di disporre di un ponte tra due mondi. In effetti, per quanto l’invio delle e-mail o la condivisione dei documenti in formato digitale su servizi cloud siano standard di lavoro in tantissime realtà professionali, in tanti ambiti vi è ancora la necessità di trasporre su carta dei documenti o dei progetti importanti, per tante ragioni differenti. Non sono del resto poche le società nelle quali, nonostante l’avvento del digitale, si continua ad organizzare riunioni ed incontri di lavoro durante i quali si discute di progetti, obiettivi o strategie con fascicoli cartacei, proprio perché gli stessi permettono di affrontare queste importanti questioni con un maggior coinvolgimento personale. La stampante, quindi, per quanto sia stata minacciata di diventare una periferica del passato, soppiantata apparentemente dall’avanzata di applicazioni in grado di consentire una condivisione immediata di informazioni, continua ad avere il suo ruolo all’interno di milioni di aziende, fungendo da vero e proprio ponte tra la dimensione digitale e quella tangibile del cartaceo. Ecco perché è importante saper scegliere correttamente l’apparecchio che si andrà ad usare tutti i giorni in azienda: e a questo proposito, ci soffermeremo a dare uno sguardo ai pregi e ai difetti delle due tipologie più comuni di stampante nel prossimo paragrafo.

Scegliere una stampante a getto d’inchiostro o laser?

Il principale dilemma che affligge milioni di utenti, siano essi di tipo aziendale o privato, è sempre lo stesso: tra una stampante inkjet ed una laser, quale delle due dovrei scegliere per ottenere le migliori prestazioni in fase di stampa? Oppure, quale delle due macchine mi consente davvero di ottimizzare il rapporto tra il costo e la qualità della mia attività di stampa di tutti i giorni? Una risposta univoca a questo tipo di quesito non esiste, proprio perché bisogna valutare prima di tutto quale sia la vostra idea di uso della stampante: ad esempio, se ricercaste una macchina veloce, probabilmente dovreste preferire una periferica di stampa laser. Quest’ultima, infatti, vi permette di ottenere un valore migliore in termini di pagine stampate al minuto, un aspetto che può essere indubbiamente molto importante in ambito business, dove è necessario ridurre i tempi di elaborazione e produzione dei documenti, magari anche sacrificando un po’ la qualità di stampa. Al contrario, laddove la resa cromatica e la fedeltà nella riproduzione dei più piccoli dettagli grafici fossero due necessità imprescindibili, allora, la vostra scelta dovrebbe ricadere sicuramente su una periferica di stampa inkjet, giacché le macchine a getto d’inchiostro sono da questo punto di vista superiori. Se voleste invece ottimizzare in maniera sensibile il costo per pagina stampata, pianificando la sostituzione dei consumabili con maggior precisione, potreste optare pure in questo caso per la stampante laser, giacché il toner ha una durata nettamente superiore rispetto alle comuni cartucce d’inchiostro. Se doveste realizzare regolarmente delle stampe fotografiche, invece, l’acquisto di una stampante a getto d’inchiostro potrebbe consentirvi di ottenere risultati dallo standard qualitativo decisamente superiore.

I motivi per preferire una stampante multifunzione

Dopo aver stabilito quale sia la miglior tipologia di stampante per il vostro ufficio tra quelle inkjet o laser, dovreste anche riflettere circa l’opportunità di comprare una stampante multifunzione, una cioè che funga da scanner e da centro multimediale: una macchina di questo tipo, infatti, vi permetterebbe di gestire la realizzazione di foto, digitalizzazione e condivisione di documenti da stampare in modo più semplice e veloce. A questo proposito, una periferica di stampa in grado di supportare l’interazione con dispositivi mobili – quali smartphone o tablet – è indubbiamente la risposta più mirata a quelle che sono le esigenze odierne di tantissime realtà aziendali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *